Anguille in umido alla sarda

Le anguille in umido, ovvero le anguille al sugo, sono uno di quei piatti che non hanno gradimento parziale: o piacciono o non piacciono. Nel secondo dei casi, però, più che una questione di sapori, chi non le apprezza lo fa soprattutto per il sangue freddo che occorre nella preparazione di questa ricetta.

Se, infatti, avete la fortuna di poter cucinare (e di conseguenza gustare) questo piatto, avrete sicuramente un pescivendolo di fiducia che vi venderà le anguille ancora vive.

Acchiapparle è un’impresa (sono viscide), mozzargli la testa e tagliarle a pezzi nonostante continuino a dimenarsi, nonché vederle muoversi in pentola, ammetto che non è cosa da tutti. Se volete farvi un’idea di cosa vedrete in pentola, e non lo avete già fatto per curiosità, guardate il video ad inizio post.

Siete sopravvissuti? Bene, continuiamo allora.. :)

Per me che ho il cervello nello stomaco, visto che il gusto comanda, lo spettacolo un po’ macabro della preparazione vale comunque il risultato. Che ne dite?ricetta anguille in umido

 

Sapori semplici e delicati, quelli delle anguille in umido, che in alcune parti della Sardegna possono poi fungere anche da ripieno per le famose Panadas (panadas di anguille).

Ah, manco a dirlo: il peperoncino nel sugo è fondamentale!!!

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 8 anguille (fini, non capitoni)
  • 6 cucchiai d’olio
  • 2 cipollotti bianchi
  • 4 peperoncini jalapeno rossi
  • 1 bicchiere di vernaccia
  • 400 gr. di pomodori a pezzetti
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • sale q.b.

PREPARAZIONE

  1. Tagliare a pezzi le anguille, eliminando testa e interiora
  2. In una casseruola soffriggete i cipollotti tagliati a fettine nell’olio a fuoco basso (devono diventare trasparenti, non dorare), inserire il peperoncino e rosolarci le anguille a pezzi, sfumando infine col vino bianco
  3. Aggiungere il pomodoro, aggiustare di sale e cuocere a fuoco medio per 12 minuti, facendo restringere il sugo
  4. Tritare il prezzemolo e aggiungerlo al sugo, continuando a cuocere per 3 minuti

CONSIGLI

  • Per acchiappare facilmente le anguille e tagliarle evitando che vi scivolino dalle mani (sono coperte da una bavetta viscida) rischiando di farvi male, aiutatevi con dei fogli doppia di carta assorbente oppure, come fanno i pescatori, cospargetele di sale fino
  • Per decapitarle agevolmente, usate delle forbici da cucina