Categorie
Varietà di Peperoncino I Peperoncini più Piccanti

Habanero Red Savina

Il primo superhot non si scorda mai: questo è stato il primo habanero che ho assaggiato. Ancora oggi uno dei peperoncini più buoni

Il primo dei PeperonciniPiccanti non si scorda mai! Ed io non lo scordo, visto che ho iniziato proprio con un Habanero Red Savina.

Anche se oggi si trovano peperoncini molto più estremi in quanto a piccantezza (Carolina Reaper, Trinidad Moruga Scorpion, Naga Morich, Bhut Jolokia, ecc.), quando ho iniziato a coltivare in casa il peperoncino, l’Habanero Red Savina era il peperoncino detentore del record di SU (Unità Scoville), circa 577.000.habanero red savina

C’è da dire che, al di là di quella misurazione in laboratorio, in realtà coltivandolo non si riscontra quell’elevatissima piccantezza che ci si aspetterebbe: non è raro, infatti, coltivare Habanero Chocolate od Orange molto più piccanti di quanto non siano gli Habanero Red Savina.

L’aspetto rosso brillante dei frutti maturi, che finiscono tipicamente con una punta, e il gusto decisamente piccante che profuma di peperone, ne fanno però uno dei più apprezzati peperoncini al mondo.pianta habanero red savina

La pianta di Red Savina può raggiungere il metro d’altezza e ha un’incredibile fruttuosità: nel mio orticello una pianta in tutta la stagione (3 fioriture) produce un centinaio di peperoncini. La pianta è anche abbastanza resistente, non necessita di particolari cure e resiste molto bene in posizione pienamente soleggiata.habanero red savina peperoncino

Tra i vari peperoncini habanero, Capsicum appartenenti alla specie dei Chinense, il Red Savina è una cultivar riconosciuta e protetta dal 1993: prende il nome dal caratteristico colore sgargiante e da Savina, mamma di un certo Frank Garcia che, tra la sua coltivazione di habanero orange vide spuntare una chiazza di peperoncini rossi.

19 risposte su “Habanero Red Savina”

Salve Daniele e amici di Peperoncinipiccanti.com, dopo la prima esperienza ancora in “atto” con delle piantine di Trinidad Moruga Scorpion, per il prossimo anno volevo cimentarmi nella coltivazione di altre specie di peperoncini piccanti. Volevo chiederVi se potevate aiutarmi a trovare qualche semino (senza impegno) di Habanero Red Savina. Grazie anticipatamente. AH!!!!! Se tutto va bene (incrocio le dita) potrò condividere i semini dei miei frutti con chi vorrà  coltivare questo DIAVOLOoOoO!!! AAHHAHAHAHA

Bravi ragazzi, anche io sono un appassionato coltivatore di Super Pepper!!! io coltivo da circa 3 anni habanero orange portato da Tulum, habanero chocolate portato dalla jamaica, habanero bianco e lemon, Red savina, Naga morich, Trinidad scorpion Butch T, Bhut jolokia, capezzolo di scimmia, chupetinho brasiliano, Acrata rosso e acrata orange, dente di coyote, jalapeno tutti questi comprati in italia, e con ognuno di questi ho fatto anche delle deliziose marmellatine!!!!
Buona cultivar a tutti!

Grazie Federico,
spero che il blog che ho realizzato soddisfi la tua voglia di piccante! 🙂
Sono incuriosito dall’acrata orange, di cui non avevo mai sentito parlare… Mi dai qualche info in più? Grazie

Ciao ragazzi, per caso qualcuno di voi ha dei semi di Habanero red da darmi? Io ho una pianta di Naga morich ma effettivamente è molto estremo e per cucinare copre troppo i sapori della mia cucina mediterranea. 🙂

Ne ho una pianta che cresce rigogliosa, ma i frutti sono ancora completamente verdi. Non l’ho coltivata io, ma l’ho acquistata tre settimane fa al vivaio. Ho speranze di assaggiare i frutti per quest’anno? 😀

Ciao a tt, sono Nicola, e solo da questo anno sto piantando peperoncini. Ho già  varie specie e tra queste proprio oggi ho tagliato il mio primo habanero red . Ho anche goats weed ,cayenne, jalapeno ,topepo, tepin . Vorrei trattare nuove specie se siete interessati possiamo fare degli scambi di semi un abbraccio a tt
Nicola

Ciao, recensione molto utile.
Sto per comprare la pianta di questo tipo di peperoncino.
Com è meglio consumarlo?
Puoi suggerire magari qualche ricetta o abbinamento?
Grazie

Ciao Simone, chi coltiva peperoncini, per apprezzarne al meglio l’aroma, consiglia di consumare il peperoncino crudo.
Questo habanero si presta molto bene, comunque, per ricette in cui sia anche cotto. Tutte le ricette che trovi nella sezione Ricette Piccanti, accessibile dal menù in alto a destra della pagina iniziale di PeperonciniPiccanti.com, possono essere personalizzate, quindi dai uno sguardo lì 😉

Salve a tutti e ciao Daniele, mi chiamo Michele … io ho iniziato circa 10 gg fà e ho delle piccole piantine che ancora sono nella loro germbox dovrei trapiantare questi gg , ma ho bisogno di sapere quali terricci usare , stallatico o per piante da frutto?? la perdite ci và? e l’argilla espansa? e poi ancora, mettendoli in light box, la temp di 28/30 gradi può andare? Uso un neon agli UV che avevo quando possedevo un iguana… faccio bene? Help me …. grazie anticipatamente

Ciao Michele, per quanto riguarda la scelta del terriccio, l’importante è che la composizione sia piuttosto leggera (nel caso non lo fosse alleggerisci con pomice, perlite o altri inerti) e che il pH sia nel suo range ideale per i peperoncini (tra 6,2 e 6,5), ovvero leggermente acido. La temperatura per la grow, una volta che le piantine sono sviluppate, può anche arrivare ai 30 gradi come nel tuo setup, ma ricorda di garantire alle piante lo sbalzo termico notturno che ne favorisce la crescita (nelle ore di buio porta la temperatura intorno a 18-20 gradi). Per quanto riguarda invece le lampade, le UV neon (credo corrispondano alle lampade di Wood) non sono indicate: per la fase vegetativa meglio un neon standard.

Buon pomeriggio a tutti! Io ho diversi semi di peperoncino che vorrei piantare (Carolina Reaper, Trinidad Moruga Skorpion, Red Cayenne ecc…) però non so come fare, vorrei fare una piccola serra (visto che il tempo è instabile). C’è qualcuno che mi può aiutare? Grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la cifra che completa l'operazione per verificare che non sei un robot *